Classe energetica A

La Classe Energetica A, identifica un’abitazione realizzata con specifici accorgimenti

  • progettuali,
  • tecnici,
  • architettonici,
  • strutturali,
  • impiantistici

il cui reciproco interfacciarsi, permette la gestione dell’edificio con bassissimi consumi energetici.

Si definisce EDIFICIO IN CLASSE A, un’abitazione che consumi MENO di 30 Kwh/mq, nell’intero anno solare.

Per realizzare questo obbiettivo, tali abitazioni sono dotate di un ottimo involucro dalle elevate caratteristiche di resistenza termica, di un efficiente impianto di riscaldamento/raffreddamento e di un impianto di produzione/distribuzione dell’acqua calda sanitaria di ultima generazione.

Infine, ma non per ultimo, sono dotate di serramenti dalle elevate prestazioni di isolamento, con vetri adeguati e falsi telai in EPS.

Casa Clima

Il termine CASA CLIMA non identifica uno stile architettonico o un sistema costruttivo bensì uno STANDARD ENERGETICO.

L’obbiettivo dell’Agenzia CASA CLIMA (organo pubblico che ha ideato la classificazione energetica degli edifici) è quello di coniugare Risparmio, Benessere abitativo e Sostenibilità, ottenendo un risparmio sull’energia complessiva impiegata, con conseguente riduzione dei costi per la climatizzazione.

Deve essere l’edificio stesso, che provvede in modo autonomo, al suo fabbisogno.

Per questo è stata redatto un elenco di classi –dalla lettera A alla lettera G- che distingue gli edifici in categorie differenti, sulla base del loro grado di consumo energetico. Gli edifici in Classe A sono quelli dal consumo più basso; quelli in classe G sono quelli dai consumi più elevati.

La strategia per una progettazione che recepisca in pieno la filosofia CasaClima prevede infatti di:

  • Costruire un edificio in cui siano minimizzati i fabbisogni energetici (per riscaldamento, raffrescamento, illuminazione)
  • Coprire il fabbisogno energetico residuo con un’impiantistica moderna ed efficiente, che possibilmente impieghi fonti energetiche rinnovabili.

Chi si orienta verso una CasaClima di nuova costruzione o una ristrutturazione secondo i criteri CasaClima può contare su numerosi vantaggi che riguardano sia la qualità della vita che l’aspetto economico.

Sono almeno 4 le ragioni per scegliere una CasaClima:

1. Consapevolezza energetica

Una CasaClima è caratterizzata da un fabbisogno termico molto basso, e permette quindi di risparmiare sui costi di riscaldamento, di migliorare il comfort abitativo e di aumentare sul lungo periodo il valore dell’immobile. Quattro le componenti particolarmente importanti: un’efficace coibentazione dell’involucro esterno dell’edificio, la presenza di vetrate termiche che fanno entrare quanta più luce possibile ma impediscono la fuoriuscita del calore, impianti di riscaldamento/refrigerazione combinati e impianti di micro-ventilazione.

2. Risparmio economico

Grazie all’isolamento di tutte le superfici dell’abitazione, i costi di riscaldamento e di refrigerazione vengono radicalmente ridotti; è garantito, che il risparmio in termici economici si riduce del 70%

3. Riduzione dell’inquinamento atmosferico

Gli impianti di riscaldamento sono una delle maggiori fonti di inquinamento atmosferico.

Una Classe A, permette di risparmiare l’80% di Energia rispetto ad un edificio realizzato con tecniche tradizionali, e permette di ridurre proporzionalmente l’emissione di sostanze inquinanti nell’aria.

Costruire tenendo conto dell’efficienza energetica si rivela quindi un importante contributo per la tutela dell’ambiente e del clima.

4. Comfort domestico

In modo quasi “naturale”, l’ambiente abitativo conserva una temperatura ottimale per il comfort abitativo sia nella stagione estiva che in quella invernale. Il fatto di non ricorrere a strumenti estranei all’abitazione per garantire un equilibrio ambientale, offre la possibilità di avere uno stile di vita più a “dimensione umana”. Il 90% del nostro tempo lo trascorriamo in ambienti chiusi; è pertanto evidente come la qualità dell’ambiente sia in grado di influire sul nostro benessere e sulla nostra salute.

Casa passiva

La casa passiva è un'abitazione che assicura il benessere termico senza alcun impianto di riscaldamento "convenzionale", ossia caldaia e termosifoni o sistemi analoghi.

La casa passiva si basa su un concetto di costruzione a consumi molto ridotti, infatti, la somma degli apporti passivi di calore come l'irraggiamento solare trasmesso dalle finestre e il calore generato internamente all'edificio da elettrodomestici e dagli occupanti stessi, sono quasi sufficienti a compensare le perdite dell'involucro durante la stagione fredda.

Per questo tipo di costruzione è molto importante l’isolamento termico, l’assenza di ponti termici e il controllo della ventilazione.

Edifici passivi possono essere realizzati in ogni materiale di costruzione: legno strutturale, mattone o cemento armato.