Detrazioni fino a Dicembre 2018

Eseguire interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti, permette di ottenere una Detrazione Fiscale Irpef pari al 50% delle spese sostenute.

Ciò è quanto previsto dalla Legge di Stabilità, approvata a Dicembre 2017, secondo la quale l’ecobonus del 50 % è previsto per tutti gli interventi di riqualificazione energetica fino a Dicembre 2018.

La detrazione fiscale viene recuperata in 10 anni, con decorrenza dall’anno successivo a quello dell’intervento eseguito.

La Serrtec sas si occupa di tutte le procedure per l’ottenimento della detrazione.

Le Detrazioni Fiscali per gli interventi di riqualificazione Energetica spettano a tutti:

  • alle persone fisiche,
  • alle persone giuridiche (ex: liberi professionisti, imprese, alberghi, soggetti titolari di reddito di impresa in genere),
  • ai condomini,
  • ai proprietari,
  • agli affittuari di unità immobiliari/edifici.

Le spese che rientrano nell’oggetto della detrazione sono la sostituzione di:

  • Serramenti;
  • Portoncini blindati;
  • Porte di ingresso con quelle ad elevato isolamento termico;
  • Frangisole;
  • Persiane;
  • Avvolgibili coibentati;
  • Installazione di cassonetti coibentati in EPS;
  • Installazione di falsi telai coibentati in EPS;
  • Portoni da garage coibentati.

In ogni caso le nuove chiusure trasparenti, oppure le chiusure trasparenti esistenti con i nuovi vetri, devono rispettare limiti di trasmittanza termica stabiliti, in funzione della zona climatica di appartenenza del Comune in cui è ubicato l'edificio oggetto dell’intervento.

Regole di emissione per la fattura ai fini della detrazione del 50%

La fattura del fornitore viene emessa con una duplice imposizione fiscale.

La manodopera + il medesimo importo della manodopera, riferito, però, alla materia prima, viene fatturato al 10%. La restante parte al 22%.

I documenti necessari per ottenere la detrazione sono:

  • Separata indicazione in fattura del costo della manodopera e costo del materiale;
  • Pagamento delle spese mediante bonifico bancario o postale;
  • Trasmissione della documentazione in via telematica all’ENEA (Ente Nazionale Per l’Energia e l’Ambiente) entro 90 giorni dalla data di fine lavori.